Età / Periodo storico

Nell’area aquileiense si incontrano le vie di Allemagna provenienti dal Nord verso l’Adriatico e la Terra Santa e le vie orizzontali ancora verso Gerusalemme a Est o verso Ovest sulla via antica di San Martino, e più tardi anche alla volta di Roma e Santiago. Il Cammino di San Martino ebbe inizio a Sabaria (Szombathely in Ungheria), passò ad Aquileia nei primi anni Venti del IV secolo e poi verso Ovest, verso la Gallia. Vide i mosaici della Basilica appena finiti. Non c’erano altre chiese in giro, le prime avrebbero presto preso il suo nome. Fu una figura straordinaria, inventò il monachesimo europeo, in molti si misero in cammino per incontrarlo o per recarsi più tardi alla sua tomba a Tours. Oggi il Cammino di San Martino segue la traccia delle chiese (ben 80 in Friuli) a lui dedicate: a Savogna, San Martino del Carso e a Doberdò del Lago, a San Canzian d’Isonzo, Fiumicello, ad Aquileia. Da lì la strada verso Ovest è la via Annia e passa a San Martino di Terzo di Aquileia dove si trova la chiesa di San Martino, già pieve nell’XI secolo. L’edificio fu ampliato dal XV al XIX secolo.


Stile

Degli affreschi del Duecento rimane un San Cristoforo e una Madonna in trono col Bambino. Il secondo ciclo di affreschi del XIV secolo è di scuola vitalesca (la Resurrezione e la Discesa agli inferi, sulla parete sinistra i resti della Crocifissione e dell’Ascensione). Gli altri affreschi che decorano la cappella della Madonna (SS. Trinità), parte della navata destra (Peccato Originale e Sacrificio di Isacco), sono della scuola di Pellegrino da San Daniele (XV-XVI sec.), mentre il presbiterio (sui lati dell’Arco l’Annunciazione e Caino e Abele, i 12 apostoli, il Taglio del Mantello e il Sogno di San Martino, nella volta a crociera i Padri della Chiesa) e l’abside (nascita del Battista, incontro tra Maria ed Elisabetta, e sulle vele la Natività, l’Adorazione dei Pastori e dei Magi, Fuga in Egitto, i 4 Evangelisti, Angeli musicanti, l’Incoronazione della Vergine) sono della scuola di Gianfrancesco e Domenico da Tolmezzo (XV-XVI sec.).



Descrizione

Il Cammino di San Martino prosegue sulla Via Annia da Terzo a San Giorgio di Nogaro, Carlino, Muzzana, Precenicco, Latisana e poi prosegue attraverso il Veneto a Occidente. La Via di San Martino è una Route culturale del Consiglio d’Europa. Il suo percorso principale si intreccia con la Romea Strata, la Postumia e il Cammino di Santiago, anche se il Cammino di San Martino non è un cammino verso un luogo ma sempre verso l’uomo.


  • Tipologia

    Chiesa

  • Via di pellegrinaggio/cammino

    Romea Strata, Via Allemagna Iulia, Iter Burdigalense

  • Indirizzo

    Via A. Gramsci, Terzo di Aquileia

  • GPS

    45°47’58”N 13°19’56”E

  • Telefono

    +39 0431 32571

  • Email

    S.biagomartino@gmail.com


Photo Gallery