Stile

Le strade romane venivano costruite per strati (4) di materiali diversi: il primo chiamato “statumen” composto da pietre alla rinfusa, il secondo il “rudus” costituito da pietre miste a calce, il terzo detto “nucleus” formato da tegole, coccio, malta… ed infine il quarto chiamato “pavimentum” realizzato posando in opera lastre di selce, lava o altre pietre.


Descrizione

In Contrà Turchia a Conco un cippo segna l’inizio della strada armentaria del Saliso. I Romani, presenti in Veneto dal III secolo a.C., dal 172 a.C. fondano alcuni insediamenti, tra cui Bassano del Grappa, Cittadella e Padova. I Romani costruiscono strade, ponti, argini e canali; nascono Vicenza, Verona, Oderzo, Conegliano, Altino e Aquileia. Il Veneto diventa importante per le vie di comunicazione con il Nord Europa e con l’Oriente. Nella fertile pianura i Veneti allevavano bovini, cavalli e ovini dalla lana pregiata; portavano gli animali in alpeggio sulle vie armentarie che collegavano Padova agli Altopiani prealpini. Una di queste portava a Marostica e, attraverso Crosara e Conco, all’Altopiano di Asiago. A Marostica ogni anno viene rievocata la transumanza con le vacche in Campo Marzio.



  • Età / Periodo storico

    Romano

  • Tipologia

    Monumento

  • Via di pellegrinaggio/cammino

    Via Romea della transumanza e del saliso

  • Indirizzo

    Strada Provinciale, 71 - Conco (VI)

  • GPS

    45°47’19”N 11°36’30”E


Photo Gallery